Pagine

venerdì 27 aprile 2012

Maschere.

Maschere, e no non sono quelle di carnevale!
Maschere, e tutti ne abbiamo a centinaia. 
Maschere, e non c'è bisogno di un armadio per conservarle. 

Maschere, si confondono.
Maschere, si esprimono.
Maschere, non si capiscono.

Maschere, si alternano a verità e bugie.
Maschere, buone e cattive. Verità infrangibili e bugie fragili.

Maschere, si possono smascherare. 

domenica 15 aprile 2012

Carrie Bradshaw mi chiamerà per saperne di più.

Siamo alla ricerca di qualcuno che ci faccia sentire speciale su questo pezzo di terra in cui siamo stati buttati senza un reale scopo, potevamo vivere tranquilli, da soli, spensierati, ma qualche strana forza (non sto qua a spiegare chi e cosa) ci impone di trovare qualcuno che ci completi.
Signori "Single è bello" non dite che è così perchè non ci credo, magari è bello passare un periodo di divertimento e libertà come la chiamate voi, ma l'amore è tutta un'altra cosa. Che poi uno in una relazione può essere libero e divertirsi pure, ma questo dipende dal tipo di partner che si trova, e mi dispiace dirvelo, ma il fidanzato-padre-padrone è passato di moda da circa 30 anni!

Cos'è l'amore? Sta per rispondere la persona più incompetente in materia del mondo, ma è sempre un punto di visto, anche se stupido. Ci innamoriamo ogni giorno, se non di persone di oggetti, siamo innamorati del caffè appena svegli, siamo innamorati del fare la pipì dopo non averla fatta per ore, siamo innamorati di un bel piatto di pasta dopo un digiuno durato ore, siamo innamorati un bicchiere d'acqua dopo non aver bevuto per ore, siamo innamorati del letto dopo una giornata di lavoro. Durante il giorno ci innamoriamo diverse volte e questo pensiero non ci sfiora minimamente. Perchè? Perchè dagli oggetti noi non ci aspettiamo un ritorno. Tu ami il tuo piatto di pasta, e basta, a te non ti interessa cosa lui prova per te. Con le persone è diverso, stiamo a pensare cosa qualcuno prova per noi (e soprattutto se lo prova) che ci perdiamo dentro al tunnel oscuro dei sentimenti, è come un imbuto che ti risucchia, si diventa dipendenti, più speriamo che quella persona ci consideri, più paradossalmente si allontanerà, e più cerchiamo di allontanare una persona, più si avvicinerà. In pratica tutto quello che non vogliamo che si realizzi, si realizzerà. Questo perchè ci concentriamo così tanto su quello che non vogliamo e arriviamo a sprecare energia verso qualcosa che non dovrebbe minimamente scolpirci. Invece se provassimo a pensare più positivo, magari col tempo e un po' di pazienza (molta, moltissima) troveremo la persona giusta.

Ma quando riusciremo a trovare la vera persona giusta se cambiamo relazioni come se fossero mutande? Oppure è nella natura umana cambiare in continuazione! Pensate se dovessimo mangiare pasta al sugo ogni giorno. Meglio cambiare no?

sabato 7 aprile 2012

Sogno.

Sono andato a letto senza pensieri, o se stavo pensando erano pensieri stupidi, di quelli che ti rendono felice senza un valido motivo, anche pensare che essere in vita in fondo non fa così schifo se non fosse per la gente che ti sta intorno può rendere abbastanza felici.
Sogno, sogno di essere una persona diversa, di correre su un prato verde dove tutto va bene, di incontrare qualcuno e vivere quel momento, completarmi. Ridere senza un valido motivo, ridere di noi, del fato che ci ha fatto incontrare. Cerco di imprimere nella mia mente ogni dettaglio che riesco a cogliere in te, nelle tue espressioni, nel tuo modo di essere così perfetto, quasi non umano, consapevole del fatto che avrei ricordato a stento quei tuoi occhi. Il tempo sembra trascorrere veloce, anche troppo.

Scivolo in quel prato incantato, cado nel vortice, un vortice nero, dove siamo divisi, consapevoli del fatto che mai più ci incontreremo e anche non eri reale, mi ritrovo sul letto in lacrime, io non volevo lasciarti. Innamorarsi in un sogno fa male, troppo male.